I conti deposito sono ancora in grado di assicurare rendimenti adeguati? La risposta può essere sicuramente positiva se riferita al conto T-Rende di Bcc del Garda. Eccone le caratteristiche, tassi e costi.

In un periodo di tassi di interesse molto bassi, rendere remunerativi i propri risparmi diventa abbastanza difficile, senza incappare in qualche rischio (vedi anche Investimenti sicuri in tempo di crisi). La risposta che la Bcc del Garda offre ai propri correntisti si chiama T-rende plus, che permette di spuntare delle condizioni soddisfacenti, con qualche agevolazione in più accordata ai soci. In tutti i casi bisogna aprire il rapporto necessariamente tramite una delle filiali (molto numerose soprattutto nella zona di Brescia e in particolare di Montichiari), anche se la movimentazione ed i prelievi possono essere successivamente effettuati tramite home banking (che nello specifico si chiama anche relax banking).

Condizioni e caratteristiche del conto deposito T-rende plus: sia libero che vincolato
Il versamento minimo deve essere pari a 10 mila euro, mentre il saldo massimo con il quale usufruire delle condizioni di T-rende plus è di 1 milione di euro. Il deposito non vincolato (vedi anche Meglio un conto deposito libero, ibrido o vincolato?) ha un rendimento pari a 0,05% (non migliorabile nemmeno per i soci), mentre per il conto deposito vincolato si può scegliere tra due durate: 6 mesi e 9 mesi.

Una delle particolarità risiede nel fatto che sia che si scelga la durata vincolata minima (di 6 mesi) che quella massima (di 9 mesi) si otterrà lo stesso tasso di interesse, che garantisce un leggero margine di guadagno in più per i soci Bcc. In modo più dettagliato si avranno le seguenti possibili situazioni.

Tolte le limitazioni legate agli importi e agli eventuali vincoli scelti, per il resto si ha la certezza di usufruire di un conto deposito senza costi, tolti quelli legati all’imposta di bollo che rimane a carico del cliente. Quindi riassumendo, l’apertura, la gestione, le comunicazioni e la chiusura del conto deposito T-rende sono tutte completamente gratis.

Per valutare il reale rendimento (gli interessi sono liquidati in modo posticipato), basta considerare il tasso netto (scorporando anche il costo dell’imposta di bollo), e visto il panorama attuale dei conti deposito può costituire una alternativa valida, anche se parlare di vera e propria convenienza sarebbe eccessivamente ottimistico.