Le carte di credito permettono di fare acquisti in tutta sicurezza senza l’uso di contanti in tutti i negozi dove è esposto il marchio , alcune hanno un codice segreto da dover digitare e in caso di furto possono essere bloccate chiamando in numero verde fornito dalla carta.

La carta di debito o ‘bancomat’ è legata ad un conto corrente bancario serve per prelevare e versare contante dallo sportello automatico senza dover fare la fila in banca, conoscere il saldo o la lista dei movimenti del proprio conto, pagare bollette, effettuare ricariche telefoniche ecc.. , e fare acquisti. Ma se non vi è del denaro sul proprio conto non la si può usare.

La carta di Credito vera e propria è sempre legata ad un conto corrente e serve per fare acquisti ecc. ma può essere usata anche se sul conto non c’è denaro perchè il credito speso verrà addebitato il mese successivo, per esempio nel mese di febbraio si effettuano le spese e queste verranno addebitate sul conto il mese di marzo. Le carte di questo tipo hanno un plafond, cioè un limite di utilizzo mensile.

Le carte prepagate non sono legate a nessun conto corrente e sono di due tipi: quella ‘ricaricabile’ che può appunto essere ricaricata una volta finito il denaro e quella ‘usa e getta’ che una volta terminato i soldi smette di funzionare.

La carta di credito revolving è una carta che ha le stesse funzionalità della carta di credito e del bancomat ma le spese effettuate possono essere pagate ogni mese con una rata fissa come ad esempio si paga la rata di un prestito o di un mutuo.

Le carte di credito Cobrand sono carte che hanno le stesse funzionalità di una carta di credito o bancomat ma poichè sono state diffuse in collaborazione con un marchio importante forniscono anche servizi esclusivi somministrati e assicurati dallo stesso marchio.

Risulta essere importante leggere, prima di richiedere una carta di credito, il contratto perchè può variare da banca a banca e da carta a carta.