Nella definizione della categoria dei fotografi si possono comprendere coloro che svolgono un’attività rivolta alla realizzazione, sviluppo e stampa di fotografie, film e simili , anche non avvalendosi di un laboratorio.

Sono considerati fotografi coloro che realizzano servizi fotografici e/o cinematografici in genere.

Non sono, invece, da riconsiderarsi in questa categoria coloro che svolgono attività commerciale di compravendita di materiale e strumenti fotografici e simili.

I servizi prestati dai fotografi sono:

– servizi fotografici o cinematografici, sia in sede fissa, sia in forma ambulante;

– servizi di sviluppo e stampa;

– servizi di fotoriproduzione e registrazione del suono e delle immagini;

– servizi di foto ottica, in altre parole servizi riguardanti l’ottica applicata agli obiettivi fotografici o alle apparecchiature fotografiche in genere.

L’attività di fotografo rientra tra le imprese artigiane se il lavoro svolge un ruolo preminente rispetto al capitale e se vengono rispettati i seguenti criteri della legge L. 443/85. In particolare l’imprenditore artigiano deve:

– essere titolare dell’ impresa

– assumere la piena responsabilità della gestione e direzione con i relativi oneri e rischi;

– svolgere personalmente e in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.

Adempimenti per l’avvio dell’attività

Gli adempimenti per avviare un’attività artigiana sono:

– Domanda di attribuzione del numero di partita iva presso l’Agenzia delle Entrate

– Possesso dei requisiti e rispetto dei limiti dimensionali stabiliti dalla Legge 8 agosto 1985, n. 443

– Iscrizione nell’Albo provinciale delle imprese artigiane

– Annotazione nella sezione speciale del Registro delle Imprese

– Iscrizione all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali presso l’Inail

– Iscrizione nella gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali presso l’Inps

Riferimenti normativi nazionali

· R.D. 18 giugno 1931, n. 773 – Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

· D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616 – Attuazione della delega di cui all’art. 1 della legge 22 luglio 1975, n. 382

· Legge 8 agosto 1985, n. 443 – Legge-quadro per l’artigianato

· D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 – Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59.

Codice attività economica ATECO

74.20.19 – Altre attività di riprese fotografiche

74.20.20 – Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa

74.20.11 – Attività di fotoreporter

Un aspetto molto importante è quello relativo ai soggetti ritratti. Il consiglio è quello di avere sempre una liberatoria, da stipulare con una scrittura privata, per avere il permesso dei soggetti.