Il forex scalping è una tecnica utilizzata da molti trader del mercato delle valute con l’obiettivo di realizzare piccoli profitti usando i vantaggi del ritracciamento dei prezzi e della quantità di moto delle coppie di valute. Una strategia di scalping forex può essere redditizia se applicata con rigorosa disciplina e con una corretta gestione del capitale.

Le strategie di scalping invocano l’azione del prezzo per le coppie di valute. Lo scopo di qualsiasi strategia di scalping è quello di entrare e uscire da una posizione con un profitto di circa 5-15 pips, in un tempo molto breve. Con lo scalping un trader di solito opera basandosi su una serie di indicatori che lo possano guidare nel momento in cui entra ed esce dal mercato.

Usando termini come 1M, 5M, 15M e H1, stiamo ad indicare la frequenza dei grafici che gli scalper usano. Ecco dunque che chi fa scalping nel mercato delle valute non mira a catturare tutta la lunghezza del movimento, quando piuttosto solo una piccola parte di quel movimento, una volta che ha già individuato la tendenza prevalente.

Lo scalping è redditizio? Dato che lo scalping permette di avere dei profitti di circa 5-15 pips per ogni posizione aperta, la chiave per la maggior parte degli scalper al fine di rendere questo sistema estremamente vantaggioso, è quello di essere in grado di aprire diverse posizioni per volta e tante posizioni in un giorno di lavoro. Lo scalper lavora dunque sulla quantità. Entrare e uscire dal mercato con piccoli profitti, molte volte durante una sessione di trading, permette agli scalper di realizzare dei guadagni in maniera lenta ma inesorabile.

Tuttavia, va notato che per poter lavorare efficacemente con lo scalping, bisogna essere in grado di gestire i rischi connessi con questo tipo di una tecnica di trading. Nel prossimo articolo parleremo dei rischi legati allo scalping e di come tenerli sotto controllo.