Risparmiare sulla spesa è possibile con pazienza e sfruttando la concorrenza tra i vari fornitori. Questo vale un po’ per tutti i prodotti quotidiani, ma al supermercato questo è ancora più evidente.

Come prina cosa, sfatiamo un mito, non è vero che al discount la merce costa meno che al supermercato. Spesso, per risparmiare, andiamo ad occhio sicuro al discount rinunciando alla qualità. Non è un modo per risparmiare, è un modo per essere infelici.

Ecco, quindi, qualche suggerimento utile

-Fate un’accurata lista della spesa. La lista vi consente di acquistare solo quello che vi serve. Dovete considerarlo come un preventivo di spesa, può essere utile dividere i prodotti che servono in base alle varie offerte dei supermercati e dei discount del circondario. Ogni negozio, infatti, permette ai clienti di risparmiare su alcuni prodotti, ma alza il prezzo degli altri per bilanciare ed annullare il nostro risparmio. Per questo, sfruttando le offerte di ogni attività, possiamo avere tutto quello che ci serve, anche di marca, senza rinunciare alla qualità.

-Considerate i vari supermercati e discount, ma non disdegnate macellai, fruttivendoli. Possono farvi risparmiare anche il 50% per diversi motivi, meno imballaggio, merce a Km 0, qualità. Può essere utile inserire nella lista della spesa anche l’esercizio commerciale dove il prodotto può essere acquistato in offerta.

-Sfruttate le carte fedeltà. Le carte fedeltà permettono di raccogliere punti per ricevere regali per la casa, ma la cosa più importante, danno diritto a sconti speciali solo per la clientela fidelizzata. Sfruttateli per risparmiare sulla vostra spesa anche se acquistate pochi prodotti.

-Evitate le grandi marche su alcuni prodotti. Non sempre il prezzo maggiore equivale alla qualità maggiore: sfruttiamo quindi i prodotti che vengono dal nostro territorio. Uutilizziamo scarpe comode ed eleganti senza regalare 60 € ai grandi marchi (possiamo sempre sfruttare Internet e gli outlet se proprio vogliamo il marchio).

-Evitiamo le confezioni singole, i surgelati e il cibo in scatola, costa mediamente il 30% in più per motivi di imballaggio. Sfruttiamo le confezioni convenienza anche se single. I surgelati possono essere utili per una serata in cui il frigo è vuoto, ma, a parità di prodotto, costano molto di più.

Seguendo queste indicazioni è possibile risparmiare sulla spesa in modo molto semplice e veloce.