Secondo la mia esperienza non esistono persone difficili ma solo persone con le quali dobbiamo imparare a trattare, sono arrivato a questa conclusione dopo tante esperienze negative e dopo aver fatto un lavoro su di me. Devi affrontare le persone difficili faccia a faccia.

Se ti senti minacciato da quello che ti dice un capo o un collega, evita di andartene e resisti alla tentazione di interrompere la comunicazione. Cerca di mantenere aperto un dialogo, ti eviterà di trasformare un problema in un conflitto ancora più ampio. Accetta di sentirti arrabbiato, ma la rabbia è un sentimento tuo e tu ne sei responsabile, non addossare ad altri la responsabilità delle tue emozioni.

Se cerchi di gestire al meglio un conflitto, prova ad essere imparziale verso entrambe le parti. Quando ti trovi faccia a faccia con una situazione conflittuale ricorda di mantenerti calmo e rilassato. Sfogare i tuoi sentimenti può farti stare meglio ma non risolverà il problema. Lascia passare un po’ di tempo, una certa distanza ti aiuterà ad ottenere una soluzione del problema.

In questo terzo passo voglio proporti di individuare le caratteristiche della persona che ti sta creando problemi per poter trovare una soluzione e per evitare di litigare. Le persone difficili possono essere una vero problema, un tormento a lavoraci insieme ma devi invece cercare di apprezzare ugualmente tali persone e decifrare i loro comportamenti per riuscire a influenzarle. Infine, non farti mettere i piedi in testa e non essere debole.